Nuova legge sulle criptovalute passa al Senato USA con un forte sostegno bipartisan

In breve

  • La Camera dei rappresentanti degli Stati Uniti ha approvato la legge FIT21 con un forte sostegno bipartisan, con l'obiettivo di stabilire chiare linee guida normative per gli asset digitali.
  • L'amministrazione Biden e il presidente della SEC Gary Gensler hanno espresso preoccupazione per il fatto che la legge FIT21 non tutela adeguatamente i consumatori e potrebbe creare lacune normative.
  • La legge FIT21 deve ora affrontare una prova cruciale al Senato, dove il suo futuro è incerto, soprattutto con l'opposizione della senatrice Elizabeth Warren.

La Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti ha approvato la legge FIT21, che potrebbe modificare la regolamentazione delle criptovalute. Ora deve affrontare una prova decisiva al Senato.

Il 22 maggio la Camera dei Rappresentanti degli Stati Uniti ha votato per approvare una legge storica sulle criptovalute, a pochi mesi dalle elezioni presidenziali.

Il disegno di legge ha ricevuto un forte sostegno bipartisan, passando con 279 voti a favore e 136 contrari, di cui 71 democratici (come Nancy Pelosi) e 208 repubblicani.

La legge FIT21 raccoglie i voti di 71 democratici

La legge FIT21 mira a stabilire chiare linee guida normative per gli asset digitali, un obiettivo a lungo perseguito dall’industria delle criptovalute.

Il deputato repubblicano Patrick McHenry della Carolina del Nord, co-sponsor del disegno di legge e presidente della House Financial Services Committee, ritiene che il disegno di legge impedirebbe alla Securities and Exchange Commission (SEC) e alla Commodity Futures Trading Commission (CFTC) di litigare per chi regola il settore delle criptovalute.

La legge FIT21 propone un quadro che esenterebbe le criptovalute da molte normative sui titoli se raggiungessero una decentralizzazione sufficiente. Ciò va contro l’attuale approccio della SEC alla regolamentazione delle criptovalute e probabilmente toglierebbe gran parte del settore delle criptovalute dal suo controllo.

Commenti dell’amministrazione Biden su FIT21

Il presidente Joe Biden e il presidente della SEC statunitense Gary Gensler avevano precedentemente rilasciato dichiarazioni per esprimere le loro preoccupazioni sulla legge FIT21.

In un annuncio del 22 maggio, l’amministrazione Biden si è opposta all’approvazione dell’HR 4763, la legge FIT21. L’amministrazione ha sostenuto che il disegno di legge “manca di protezioni sufficienti per i consumatori e gli investitori coinvolti in determinate transazioni di asset digitali”.

Questa dichiarazione della Casa Bianca è arrivata subito dopo che il presidente Gensler ha rilasciato la critica dell’agenzia al disegno di legge, avvertendo che FIT21 avrebbe “creato nuove lacune normative” e potenzialmente messo a repentaglio la stabilità dei mercati dei capitali statunitensi.

Biden su FIT21
Commenti dell’amministrazione Biden su FIT21

La legge FIT21 marcia al Senato nonostante il rifiuto della SEC

Gensler ha sostenuto la sua posizione facendo riferimento a un rapporto di gennaio di Chainalysis, che evidenziava una “diffusa non conformità” tra le società crypto, che portava a “frodi diffuse, fallimenti e cattiva condotta”.

Nel frattempo, l’industria delle criptovalute, comprese aziende come Coinbase, ha contribuito agli sforzi strategici e sostenuto i comitati di azione politica pro-cripto, facendoli diventare una delle forze più ben finanziate nella campagna del 2024.

L’industria sostiene che il FIT21 Act aiuterebbe le aziende crypto a prosperare negli Stati Uniti fornendo una serie chiara di regole da seguire piuttosto che le complesse normative sui titoli che attualmente devono affrontare.

La legge FIT21 ha superato il primo ostacolo passando alla Camera, ma il viaggio è lungi dall’essere finito. Il prossimo passo è superare il Senato, dove l’esito è ancora incerto.

Con l’avvicinarsi delle elezioni di novembre, le priorità potrebbero cambiare e il disegno di legge si trova ad affrontare sfide, inclusa l‘opposizione di uno dei più accaniti critici delle criptovalute del paese, la senatrice Elizabeth Warren.

Ricordiamo che il 16 maggio 2024 il Senato degli Stati Uniti ha approvato una risoluzione per annullare una norma che limitava le banche e le società crypto a fare affari, indicando una posizione complessa e in evoluzione sulla regolamentazione delle criptovalute. 

Se approvato e convertito in legge, il FIT21 Act darà principalmente alla CFTC un maggiore controllo normativo sulle criptovalute, che l’industria delle criptovalute considera un regolatore più indulgente rispetto alla SEC.

Mentre la SEC manterrebbe comunque la supervisione delle criptovalute che non soddisfano i criteri di decentralizzazione sufficiente, FIT21 introduce un meccanismo che consente alle criptovalute inizialmente classificate come titoli di essere riclassificate e vendute come materie prime se raggiungono il livello di decentralizzazione richiesto.

Questo cambiamento è visto come un passo verso un ambiente normativo più favorevole per l’industria delle criptovalute, che offre percorsi più chiari per la conformità e il funzionamento all’interno del sistema finanziario statunitense.

 

Baldassare Poma
Esperto in Criptovalute e Gambling

Mi considero esperto di finanza e appassionato di criptovalute, settori in cui mi sono formato da autodidatta iniziando con i libri di Graham e Kiyosaki. Mi interesso di tecnologia e geopolitica per capire come sta cambiando il mondo e come potrebbero indirizzarsi i mercati nel lungo periodo, infatti considero l'analisi tecnica uno strumento ormai totalmente superato. Amo studiare i mercati emergenti e le ultime frontiere dell'investimento, anche per questo Blockchain, DeFi, crypto exchange e le piattaforme dei broker online sono il mio luogo virtuale preferito. Anche se credo che il mercato delle criptovalute debba ancora esprimere il suo potenziale, sono…